Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

LE SCHEDE DI PRESCRITTURA


Osservazione           

Il bambino, controllando in parte i movimenti della mano, sa disegnare con la matita o con il pennarello scarabocchi e puntini, in maniera organizzata, su di un foglio da disegno, ma non sa scrivere ancora le lettere alfabetiche.

Valutazione        

Se sa fare gli scarabocchi senza uscire troppo spesso dal foglio e se gli scarabocchi sono in qualche modo organizzati, il bambino è pronto a lavorare con le schede di prescrittura che si trovano in commercio.

Queste schede hanno lo scopo di far comprendere ai bambini che i segni sulla carta hanno un significato, cioè rappresentano qualcosa. Inoltre gli permettono di acquisire quelle abilità motorie e quella coordinazione visuo-motoria necessarie per dirigere la matita nel tracciare il segno grafico desiderato.

Infine lo aiutano ad acquisire la consapevolezza delle principali forme geometriche ed i rapporti spaziali.

Si consiglia di usare le schede in modo progressivo come indicato dagli autori, consegnandole al bambino una per volta, traendo spunto dai disegni per ampliare il discorso su ciò che vede, colora, completa.

Pertanto sarà bene leggere attentamente le istruzioni che si trovano all’inizio di ogni album o dietro ogni scheda. Come potremo notare dagli esempi le schede di prescrittura  hanno alcune caratteristiche comuni essenziali che le rendono particolarmente accettate dai bambini.

NB: OLTRE CHE CON LE SCHEDE  DI PRESCRITTURA SI PUO'  FAR ESERCITARE IL BAMBINO CON I DISEGNI PRESENTI NELLA PAGINA "RIPRODURRE"


ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione alla esecuzione di linee oblique.

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva58.JPG

ESEMPIO DI SCHEDA DI PRESCRITTURA: preparazione alle linee curve.

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva60.JPG

 

ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione alla esecuzione di linee oblique.

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva61.JPG

ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione alla esecuzione di forme triangolari.

 

 

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva64.JPG








ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione alla esecuzione di linee a X.

 

 

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva62.JPG

 

 

ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione alla esecuzione del disegno dell'albero (forme circolari e rettangolari).

 

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva72.JPG

 

 

 

 

 

ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione al disegno della figura umana.

 

 

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva71.JPG

 

 

 

 

 

 

 

ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione alla esecuzione di forme circolari.

 

 

 

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva65.JPG

ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione alla esecuzione di cerchi.

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva66.JPG

ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione alla esecuzione di linee concave.

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva67.JPG



ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione alla esecuzione di linee a U.

 

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva68.JPG

 

ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione alla esecuzione delle forme ovali e linee curve.

 

 

 

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva45.JPG

 

 

 

 

 

 

 

ESEMPIO DI SCHEDE DI PRESCRITTURA: preparazione alla esecuzione di linee complesse.

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva70.JPG

 

 

1.    i segni grafici che si richiedono non sono mai fine a se stessi e non fanno parte di una vocale o consonante che agli occhi e alla mente del bambino appare assolutamente senza senso, ma sono parte essenziale di un disegno e di immagini vicine al suo mondo. Ciò gli permette di utilizzare tante altre informazioni presenti nella sua memoria, oltre a rendere divertente ciò che fa.

2.    per molti esercizi gli si richiedono dei segni molto ampi e semplici.

3.    vi è una progressione che lo accompagna, dolcemente e senza brusche, difficili richieste, dai segni che quasi spontaneamente egli faceva sul foglio scarabocchiando, a segni più difficili e complessi.

4.    la sequenza che lo accompagna al disegno libero è preceduta da esercizi di ricalco, esecuzione con traccia, esecuzione con punti che danno i margini o l’iniziale esecuzione del disegno stesso.

Se avremo compreso “il segreto ” di queste schede, con la nostra fantasia e con poche capacità artistiche potremo inventarne altre noi stessi o proporgliele ricopiandole con numerosi altri sussidi: colori a dito, pennelli, pennarelli, lavagne, ecc..