Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

ALBUM DA COLORARE E COLOREDO

ALBUM DA COLORARE

Osservazione e valutazione

Se il bambino è capace di eseguire disegni semplici a mano libera, sarà anche in grado di colorare i disegni in bianco e nero degli album che  esistono in commercio per questo scopo.

 

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/Diapositiva82.JPG

 

Indicazione            

sono  convenienti gli album grandi con molti disegni. È bene iniziare da quelli formati da un'immagine in bianco e nero, con accanto la stessa immagine colorata, che suggerisce l’uso dei colori più adatti. Quest’attività stimola il bambino alla discriminazione dei colori e alla loro utilizzazione nel modo più opportuno. Inoltre, il seguire i contorni delle immagini, lo prepara al disegno spontaneo.

Successivamente o anche contemporaneamente potranno essere utilizzati album non colorati, in modo tale da stimolare sia il ricordo del colore più opportuno da utilizzare, che la fantasia del bambino stesso.

http://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/colorare_bambolax.gifhttp://www.cslogos.it/uploads/images/PRESCRITTURA/PRESCRITTURA1/colorare_barca_vichinghix.gif

COLOREDO

Osservazione         

Il bambino è capace di infilare con tre dita i chiodini del “ Coloredo” nell'apposita lavagnetta.

A che cosa può servire questo sussidio e come utilizzarlo nel miglior modo possibile?

Valutazione          

Se il bambino ha l’indispensabile coordinazione  oculo-manuale, e di prensione digitale, potrà utilizzare questo prezioso sussidio didattico.

    Prezioso in vari campi: nell’affinamento delle capacità manuali e digitali (sviluppo della presa a pinza), nella espressione grafica, nello stimolo delle funzioni logiche, e logico matematiche, e nella conoscenza dei colori.

Indicazione                      I

lL COLOREDO o “CHIODINI” come normalmente questo gioco, viene chiamato dai bambini, è composto da una lavagnetta di plastica, di grandezza variabile, con numerosi buchi che permettono di inserire i chiodini.

Questi hanno una testa di varia forma, grandezza, e colore, ed in alcuni tipi sono riprodotti gli elementi essenziali di un disegno o le lettere dell’alfabeto. Ciò può permettere l’esecuzioni di disegni, raffigurazioni grafiche, sequenze di colori, di quantità. Mediante le lettere mobili permette di scrivere intere parole e frasi.

Tipi di attività             

Attività libere

All’inizio sarà bene favorire le attività libere. Queste permettono al bambino uno sviluppo graduato ed istintivo di numerose acquisizioni.

Inizialmente infatti è attratto dal piacere di infilare e sfilare i chiodini; successivamente si accorgerà che disponendoli in un certo modo otterrà un disegno astratto, o una sequenza o alternanza di colori e di forme varie ed interessanti.

In pratica sarà stimolato a dividere i chiodini per colore, forma, o grandezza; oppure ad alternare i colori e le forme, per grandezza e quantità. Quando avrà individuato la forma di certe lettere sarà portato a farne un'imitazione utilizzando questo suo gioco.

Attività guidate

Se le attività libere restano sempre alla base di ogni programma educativo, in quanto lo sviluppo e la gradualità, vengono ad essere cercate dal bambino stesso, le attività guidate possono essere più importanti se gli interventi non sono eccessivi, nella quantità e nel tempo, e se le richieste fatte non superano le sue capacità, ma sono molto graduate. Ciò impone un'attenta programmazione.

Indichiamo alcune attività:

1.    dividiamo i chiodini per grandezza: quelli piccoli da una parte, quelli grandi dalla parte opposta. Dividiamoli per colore o forma.

2.    mettiamoli tutti in fila così da formare una linea. Facciamo un girotondo, le onde del mare, una casetta, un fiore, una barchetta, e così via. Nella confezione del gioco sono inseriti dei disegni che il bambino può ricopiare.

3.    attività logiche. Facciamo delle sequenze logiche, ad esempio mettiamone uno grande ed uno piccolo; e poi ancora grande e piccolo e così via.

Uno rosso ed uno giallo; uno rosso ed uno giallo e così via.

 E lo stesso con le forme, ad esempio uno rotondo ed uno quadrato.

Facciamo adesso una sequenza più complicata: uno rosso, uno giallo, e un verde; uno grande,uno piccolo e uno più piccolo e poi ancora uno grande uno piccolo e uno più piccolo.

Lo stesso con le forme, scegliendone tre da mettere in sequenza. Per quanto riguarda i concetti di quantità, si possono effettuare delle linee sempre più lunghe, prima con un chiodino, poi con due, tre, e così via

4.    concetti spaziali. Sopra - sotto - dentro - fuori - a destra - a sinistra. Con il Coloredo sono numerosi gli esercizi che è possibile effettuare utili a sviluppare le capacità spaziali. Per esempio se c’è una barchetta (l’insegnante disegna una barchetta sulla lavagna) mettiamo sotto i pesciolini (chiodini piccoli un po’ allungati), sopra metteremo gli uccelli, le nuvole, ed il sole. Inoltre l’insegnante o il bambino potranno eseguire una forma quadrata in modo tale da poter mettere dentro i chiodini di un colore, e fuori quelli di un altro colore.

Ancora, si potranno mettere sulla parte destra quelli più grandi e  a sinistra quelli più piccoli.

Altre sequenze e giochi più complessi potranno essere attuati successivamente.