Hai scaricato questo file 0 volte nelle ultime 24 ore, il limite è 100.
Il totale dei file scaricati è 0 nelle ultime 24 ore, il limite è 100.

i PERCORSI (4L - 5L)
Scarica

Descrizione:

 

 

 

 

I PERCORSI 4L-5L

Frequentemente nell’anziano sono presenti delle difficoltà nella coordinazione  fini motoria e nell’orientamento nello spazio.

Questo tipo di attività può aiutarli a migliorare queste particolari funzioni.

Per raggiungere i suddetti obiettivi il tracciato va effettuato seguendo con il dito  le linee disegnate in modo corretto in tutte  le loro evoluzioni. Per abituare l’anziano a controllare in maniera valida i propri movimenti possiamo inizialmente aiutarlo con la guida manuale o mettendo il nostro dito davanti al suo, lungo tutto il percorso.

Alla fine di ogni percorso è presente un’immagine che l’anziano dovrà denominare.

Queste schede, preparate appositamente per l’anziano, sono doppie. Nella prima, accanto all’immagine, è presente il nome dell’oggetto. Questa scheda è stata chiamata scheda con aiuto verbale.  Nella seconda vengono riproposte le stesse immagine ma non è presente il nome, scheda senza aiuto verbale. Giacché le capacità di lettura vengono conservate anche in uno stadio abbastanza avanzato di demenza, l’anziano potrà utilizzare questo strumento per ricordare il nome dell’oggetto. Nella scheda senza aiuto verbale invece, sarà costretto ad utilizzare solo la sua memoria.

Il gruppo di schede: ogni gruppo è formato da cinque schede doppie, in totale quindi dieci schede.

 

UTILIZZAZIONE

PRIMA SEDUTA

I  fase

Nella prima seduta si utilizzeranno un gruppo di schede, cinque schede doppie.

Il tracciato va effettuato seguendo correttamente la linea in tutte  le sue evoluzioni con il dito. Per abituare l’anziano a controllare in maniera valida i suoi movimenti possiamo inizialmente aiutarlo con la guida manuale o mettendo il nostro dito davanti al suo lungo tutto il percorso.

Inizialmente l’anziano leggerà a voce alta, il nome che si riferisce all’immagine che si trova alla fine del percorso. Nel caso in cui l’anziano non sappia leggere, sarà l’educatore stesso che leggerà il nome.

Subito dopo, nella scheda senza aiuto verbale, sarà invitato a ripetere il percorso ripetendo il nome.

Nel caso di anziani molto decaduti o poco collaborativi l’educatore potrà tenere, per qualche scheda, la mano di questi in modo tale da incoraggiarlo e avviarlo all’attività proposta.

II fase

Successivamente, il primo gruppo di schede, sarà ripetuto almeno tre volte, utilizzando soltanto le schede senza aiuto verbale.

SECONDA SEDUTA

Nella seconda seduta l’anziano ripeterà l’attività proposta e si procederà come nella prima, tranne che le schede da ripetere senza l’aiuto verbale saranno non più cinque ma dieci schede (due gruppi).

TERZA SEDUTA

nella terza seduta si procederà come nella seconda, ma le schede da ripetere senza l’aiuto verbale saranno quindici ( tre gruppi di schede).

SEDUTE SUCCESSIVE

Ogni seduta successiva si aggiungerà un gruppo fino alla sesta seduta. In questa, si aggiungerà il sesto gruppo di schede e si tralascerà il primo. E così per le sedute successive si aggiungerà un gruppo e se ne tralascerà un altro.

 

 

 

Inviato da:
Emidio Tribulato (emidio)
Inviato il
25 Oct 2018
Dimensioni del file:
1,886.60 Kb
Scaricati:
19
Versione del:
25/10/2018
Autore del file:
Emidio Tribulato
Inviato il
25 Oct 2018
Voto:
Voti totali:0
Commenta per primo! Accedi o registrati, per favore.