Gli zii

 

 Il ruolo degli zii nell'educazione del minore


http://www.cslogos.it/uploads/images/ADULTI/Diapositiva24.JPG

Ancora più sconosciuta di quella dei nonni è la realtà educativa di queste figure. Cos’è uno zio?  E’ un familiare che spesso ha un patrimonio genetico comune con uno dei genitori ed un’età molto vicina alla loro. Raramente vive da single, a volte continua a vivere nella stessa casa dei nonni, il più spesso ha una sua famiglia.

La vicinanza affettiva e l’apporto educativo dato da questi è, quindi, estremamente variabile. Vi sono degli zii, specie se non sposati o single, che partecipano e sono coinvolti quasi giornalmente nella vita relazionale ed affettiva dei nipoti. Altri sono lontani non solo fisicamente, in quanto vivono in altre città, ma anche affettivamente. Per questi zii i rapporti con i nipoti sono episodici e scarsamente rilevanti. In definitiva vi sono molti tipi di zii. Alcuni coinvolti e che si coinvolgono enormemente, altri lontani e poco presenti nella vita dei nipoti.

 

http://www.cslogos.it/uploads/images/ADULTI/Diapositiva53.JPG

 

 Spesso questo rapporto è frutto di una scelta reciproca. Non con tutti i nipoti lo zio si sente coinvolto nell’attività educativa e nella relazione affettiva, né tutti gli zii, il bambino ed il giovane, considerano allo stesso modo, quindi lo zio spesso ha la possibilità di scegliere e di essere scelto; cosa impossibile per i genitori e, in parte, anche per i nonni.

Le potenzialità di queste figure, se ben utilizzate, sono notevoli. Essi, non avendo la responsabilità specifica dei genitori, possono giocare un ruolo fondamentale nella mediazione tra questi e i figli, quando riescono a coniugare le esigenze dei minori con le necessità delle norme genitoriali. Sono favoriti inoltre nel mediare il rapporto tra i più giovani della famiglia ed i più anziani, favorendo quella rete parentale fatta d’attenzioni, aiuto e sostegno reciproco. Infine possono aiutare l’inserimento dei nipoti sia nel gruppo dei pari sia nella società. Meno coinvolti emotivamente riescono ad essere più obiettivi dei genitori.

Poiché possono permettersi di essere meno severi di questi e quindi più teneri e permissivi, sono spesso anche più ascoltati, ubbiditi e benvoluti dai nipoti, per i quali possono diventare facilmente maestri di vita ed elementi di identificazione.  La possibilità di una maggiore confidenza unita ad una scarsa conflittualità ha sicuramente influito nella scelta dei personaggi di Walt Disney, nel cui mondo, non a caso, predominano.

 

Tratto dal libro di Emidio Tribulato "L'educazione negata Edizioni E.D.A.S.

Centro Studi Logos

Diamo ai bambini un grande impulso all'apprendimento, per tutta la vita!

Entra a far parte del nostro Centro per dare sostegno ai bambini e le loro famiglie.
© 2024 Centro Studi Logos. Tutti i diritti riservati. Realizzato da IWS

Seguici

Image